Mattia Valoti - 1993 - UC AlbinoLeffe/AC Milan - Trequartista

14.07.2011 18:47 di Alessandro Paoli  articolo letto 8727 volte
Mattia Valoti - 1993 - UC AlbinoLeffe/AC Milan - Trequartista

La redazione di Tutto Nazionali prosegue il suo viaggio alla scoperta dei ‘Giovani talenti’ del calcio italiano. Quest’oggi facciamo tappa in Lombardia, precisamente nella provincia di Bergamo, e vi presentiamo Mattia Valoti, centrocampista offensivo, classe ’93, dell’UC AlbinoLeffe Primavera di Marco Gaburro.

Caratteristiche tecnico-tattiche

Mattia Valoti è un centrocampista offensivo dalle grandissime doti tecniche e, non a caso, è reputato il calciatore classe ’93 di maggiore prospettiva in Italia.
Calciatore molto agile nel dribbling, trova la qualità migliore nell’abbinare ad un’ottima visione di gioco passaggi rapidi e smarcanti in favore dei proprio compagni, realizzati indifferentemente sia di destro (piede naturale) che di sinistro, spesso di prima intenzione.
A livello tattico trova la sua collocazione migliore come centrocampista offensivo centrale in un 4-2-3-1, come variante può ricoprire sia il ruolo dalla mezzala che del centrocampista ‘davanti la difesa’ in un 4-3-3.
Fisicamente, Valoti presenta una struttura dagli ampi margini di miglioramento. Nonostante sia ancora esile (75kg) rispetto alla sua altezza (186cm) s’intravedono prospettive di crescita importanti.

La sua storia

Mattia Valoti nasce il 6 Settembre 1993 a Vicenza, luogo nel quale, in quel periodo storico (precisamente dal ’91 al ’94), suo padre ed ex calciatore, Aladino, militava nel club biancorosso.
La carriera calcistica di Mattia inizia, all’età di 5 anni, di pari passo con i trasferimenti che attua il padre nella propria carriera. La prima società in cui milita è l’AS Lucchese Libertas 1905 (all’epoca, stagione 1998/1999, in Serie B attualmente in Lega Pro – Prima Divisione, Girone B). Il biennio calcistico seguente (dal ’99 al 2001) passa al Cosenza Calcio 1914 (anch’essa all’epoca in Serie B attualmente in Lega Pro – Prima Divisione) per poi trasferirsi nelle stagioni a seguire nell’US Città di Palermo (stagione 2001/2002 quando il club militava in Serie B, attualmente in Serie A), nell’FC Crotone (stagione 2002/2003, quando il club calabrese militava ancora nella ‘vecchia’ Serie C1 – Girone B) e nell’AC Martina (stagione 2003/2004, quando il club pugliese, oggi denominato ASD Martina e militante in Serie D, disputava la Serie C1).
La giovane carriera di Mattia si discosta da quella del padre Aladino all’età di 11 anni quando, dopo aver militato in tutte squadre professionistiche, passa ai dilettanti dell’FC Dalmine Futura ASD, società di Ponteranica in provincia di Bergamo attualmente militante nella Promozione lombarda, nella quale rimane per due stagioni, dal 2004 al 2006.
Dopo l’avventura in gialloverde, per Valoti arriva la chiamata dell’UC AlbinoLeffe, giovanissima società lombarda nata nel ’98, che militava, ieri come oggi, in Serie B.
L’avventura tra le fila nel Settore Giovanile dell’AlbinoLeffe inizia, sotto età, nella stagione 2006/2007, nella categoria Giovanissimi Nazionali, dove arriva quinto (quota 44 punti) mancando d’un soffio l’accesso alla Fase Finale a 8 in quanto si qualificavano nel Girone B soltanto le prime quattro.
La seconda stagione con l’AlbinoLeffe (2007/2008), categoria Giovanissimi Nazionali, si rivela molto positiva  per Mattia visto l’approdo, suo e della sua squadra, alla Fase Finale a 8 (cosiddetta Final Eight) del campionato senza però centrare il colpaccio della Finalissima.
La stagione seguente (2008/2009) Valoti disputa, insieme al solo compagno e coetaneo Matteo Borlini, il campionato Allievi Nazionali sotto età (l’AlbinoLeffe per scelta societaria non disputava la categoria Allievi Regionali). Quell’annata calcistica si concluderà ai Sedicesimi di Finale con un doppio confronto con il Genoa (2-1 per l’AlbinoLeffe all’andata in casa e 3-1 per il Genoa fuori casa).
Nella stagione 2009/2010, Valoti guida, con un anno già maturato nella categoria, gli Allievi Nazionali dell’AlbinoLeffe, i quali fermano la loro corsa Scudetto sempre ai Sedicesimi di Finale ma stavolta contro il Torino (pareggio 1-1 in casa per l’AlbinoLeffe e sconfitta 2-1 in trasferta contro i granata).  In questa stessa annata calcistica Valoti colleziona 6 presenze in Primavera nel Girone B (361 minuti totali) sotto età, oltre che arrivare in Semifinale nel Trofeo “Angelo Dossena” prima d’essere battuti dall’Internacional de Porto Alegre (4-0, 16 Giugno 2010) sempre con la Primavera.
Nella stagione appena trascorsa arriva la definitiva consacrazione del talentino Valoti. Un campionato da protagonista in Primavera nel Girone B con 19 presenze e 8 reti (in casa: 1 al Portogruaro, 1 al Vicenza, 1 al Cagliari, 1 al Padova; fuori casa: 1 al Padova, 2 al Brescia nel derby vinto 2-1 ed 1 al Portogruaro).
Le sue ottime prestazioni gli sono valse sia l’esordio nel professionismo il 27 Ottobre 2010, in occasione del Terzo Turno Eliminatorio della TIM Cup contro il Crotone, al minuto 62 della gara esterna vinta per 1-0 dall’AlbinoLeffe (rete di Piccinni), quando subentra a Taugourdeau, sia l’esordio in Serie Bwin, sempre grazie a mister Mondonico, che, tre giorni dopo (30 Ottobre 2010), al minuto 83, lo inserisce in campo al posto di Foglio nel match esterno contro il Novara terminato 3-0 per la squadra di casa.
Il 19 Gennaio 2011, a metà stagione ed in pieno calcio mercato, l’AC Milan, valutato attentamente il ragazzo, decide di acquisire in comproprietà il cartellino di Mattia Valoti dall’UC AlbinoLeffe. Inoltre, in occasione dei Quarti di Finale del Campionato Primavera (4 Giugno 2011), all’intervallo del match tra Roma e Milan (terminato poi 1-0 rete di Montini), l’Amministratore Delegato della società rossonera, il Dott. Adriano Galliani, ha annunciato ai microfoni di SportItalia che Valoti avrebbe preso parte al ritiro della Prima Squadra guidata da Massimiliano Allegri; cosa regolarmente accaduta lo scorso 12 Luglio (cioè due giorni fa).

Nazionale

Italia Under 16

L’avventura Azzurra di Valoti inizia con un passaggio quasi obbligato per tutti i nostri ‘Giovani talenti’ ovvero l’Under 16 del CT Antonio Rocca.
Dopo aver preso parte ad uno stage (dal 15 al 18 Settembre 2008), al Torneo Giovanile di Natale a Coverciano (dal 27 al 28 Dicembre 2008) e ad un’amichevole contro il Belgio (1° Ottobre 2008), partecipa al Torneo “Val de Marne”, dal 28 Ottobre al 1° Novembre 2008, dove nella seconda gara del girone contro l’Uruguay, terminata 3-1 per l’albiceleste, fa il suo esordio ufficiale in Azzurro subentrando a De Sario (AS Bari) al minuto 81.
L’esperienza in Under 16 si chiude con un altro stage di quattro giorni d’allenamento al Centro Tecnico Federale di Coverciano (Fi), dal 1° al 4 Marzo 2009.

Italia Under 17

La prima esperienza in Under 17, sotto la guida del CT Pasquale Salerno, arriva con l’FA Tournament (Torneo d’Inghilterra), torneo internazionale in preparazione per il Mondiale Under 17, disputatosi dal 26 al 30 Agosto 2009 a Leicester, dove l’Italia affrontò Inghilterra (1-1), Turchia (battendola per 2-1) e Portogallo (sconfitta Azzurra per 1-0).

Italia Under 18

Nella stagione appena trascorsa, Valoti ha trovato, grazie al CT Azzurro Alberigo Evani, anche una maglia in Under 18. Dopo aver partecipato ad alcuni stage, sempre al Centro Tecnico Federale di Coverciano (Fi), quali quello dal 19 al 22 Dicembre 2010 e quello dal 23 al 26 Gennaio 2011, quest’ultimo culminato con un’amichevole non ufficiale contro la Corea del Nord Under 17 (3-2 per gli Azzurrini con doppietta proprio di Valoti, in rete al 14’ e al 17’ del match, e rete di De Silvestro, al 37’, a chiudere i conti).
L’esordio ufficiale nella Nazionale Under 18 arriva però al “Necchi Balloni” di Forte dei Marmi (Lu) in occasione di un doppio test amichevole concordato tra la federazione italiana (FIGC: Federazione Italiana Giuoco Calcio) e quella norvegese (NFF: Norges Fotballforbund) previsto per il 14 e il 17 Febbraio 2011.
Proprio il 14 Febbraio 2011, Valoti fa il suo esordio ufficiale in Under 18 in occasione di Itallia-Norvegia, gara nella quale realizza anche il suo primo gol in Azzurro, al minuto 26 del match, segnando il calcio di rigore che sancisce il definitivo 2-0. Nel secondo match contro i pari età della Norvegia, Valoti bissa presenza e segnatura. Stavolta il minuto è il 15' e la sua rete (nuovamente su calcio di rigore) è il 3-0 di quello che sarà il definitivo 5-0 (17 Febbraio 2011).

Italia Under 19

L’avventura con l’Under 19 Azzurra del CT Daniele Zoratto inizia per Valoti con l’esordio il 24 Marzo 2011 sotto età  in quel di Viterbo, Stadio “Enrico Rocchi”, subentrando, al minuto 46, a De Vitis (FC Parma) nel match vinto per 1-0 dagli Azzurrini contro l’Olanda. La sfortuna purtroppo è dietro l’angolo e, qualche settimana dopo (4 Aprile 2011), in occasione dell’ultima gara di campionato contro l’Atalanta, Valoti subisce, dopo 20 minuti di gioco, un colpo alla spalla. A fare ‘crack’, e perciò a rompersi, è la clavicola sinistra che riporta una frattura scomposta che costringerà il giovane campioncino Azzurra ad abbandonare i sogni di partecipare, sotto età, alla UEFA Under 19 Championship – Fase Elite prevista dal 24 al 19 Maggio in Polonia.
Nonostante l’infortunio alla clavicola, la Nazionale, ed in particolar modo il CT Evani, non mancano di far sentire la loro stima a Mattia. L’esempio è la convocazione del neo talentino rossonero per il doppio test amichevole contro l’Albania previsto in Toscana dal 15 al 19 Maggio 2011. Mattia non è ancora in condizioni di poter giocare per non rischiare di compromettere la ricalcificazione della clavicola ma nonostante ciò lo staff Azzurro lo vuole con se ad allenarsi.
Il ritorno in campo di Valoti, con la maglia dell’Under 18 del CT Evani, è avvenuto il 31 Maggio 2011, in occasione dell’amichevole degli Azzurrini contro la Nazionale A del CT Cesare Prandelli. In quella circostanza, un Valoti, seppur non al 100% della condizione, è risultato senza ombra di dubbio uno dei migliori in campo nella Under 18 disputando tutti i 70’ (formula da due tempi da 35’ ciascunoper l'occasione voluta da Prandelli).