Barella: «In campo do tutto. Nainggolan? È tra i forti più in Serie A»

21.03.2019 17:20 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Nicolò Barella, centrocampista classe '97 del Cagliari Calcio, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa dell'Italia (Nazionale A) del CT Roberto Mancini svoltasi quest'oggi, giovedì 21 marzo, alle ore 13:30 presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI):

«La Finlandia - dichiara l'Azzurro - è una squadra compatta e forte sulle palle inattive. Aspetteranno i nostri errori per ripartire e dovremo stare attenti».

«Sono uno che dà tutto in campo - prosegue Barella - mi hanno messo addosso l’etichetta del cattivo per le tante ammonizioni, ma la verità è che impegnandomi sempre al massimo sono portato a commettere qualche fallo di troppo. Con il Cagliari sto giocando più avanti, faccio il trequartista e dovrei segnare qualche gol in più: l’anno scorso ne ho fatti sette, quest’anno solo uno».

Su Luigi "Gigi" Riva: «Un punto di riferimento per tutti noi cagliaritani. Giocatore fantastico, vorrei prendere tutto di lui».

Su Radja Nainggolan (FC Internazionale): «Essere accostato a lui è un complimento, per me è uno dei tre centrocampisti più forti della Serie A».

Sulle fonti di ispirazione nel suo ruolo in azzurro: «Jorginho (Chelsea FC, ndr) e Verratti (Paris Saint-Germain FC, ndr) sono grandi campioni, giocare con loro è solo un vantaggio. Io faccio più lavoro fra le linee e torno a dare una mano indietro, loro pensano più ad impostare. Jorginho ha la capacità di vedere trenta secondi prima la giocata da fare, Verratti è impressionante: non riesci mai a togliergli il pallone dai piedi, ha un’intelligenza di gioco incredibile».

Sui giovani: «Mancini ce ne sta dando tanta e la fiducia è la cosa più importante».