Éder: «Vittoria importante e partita di spessore. Siamo un gruppo forte»

 di Alessandro Paoli Twitter:   articolo letto 75 volte
Fonte: Rai Sport
© Getty Images
© Getty Images

Éder Citadin Martins, attaccante classe '86 dell'FC Internazionale, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport al termine dell'amichevole internazionale vinta per 2-1 dagli Azzurri contro l'Olanda:

«Mi sento sempre importante - afferma l'Azzurro -, a prescindere dal gol, perché il mister dà fiducia a tutti. Siamo un gruppo forte che è partito da una base alla quale, pian piano, si sono uniti dei giovani di prospettiva. Oggi è stata una vittoria importante, una partita di spessore. Abbiamo fatto bene e siamo contenti».

Sulla rivalità in attacco: «La cosa più importante è il gruppo. Ciro (Immobile, ndr) e Belo (Belotti, ndr) stanno facendo benissimo; chi decide è l'allenatore. Se scende in campo Éder, Petagna o chiunque altro deve dare il massimo per questa Nazionale, io la penso così. Voglio far parte di questo gruppo, quindi sia che il mister decida di farmi giocare dal primo minuto sia che mi faccia subentrare sono determinato a dare il massimo. Se tutti ragioniamo in questa maniera possiamo toglierci delle belle soddisfazioni».

Sul poco spazio che sta trovando all'Inter: «Anche lì c'è un allenatore (Stefano Pioli, ndr) che fa il suo lavoro. Io faccio il mio dando il 100% e penso che ogni volta che sono stato chiamato in causa ho risposto bene».