Mancini: «Servono fiducia e tempo per i nostri giovani»

29.04.2019 15:25 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Roberto Mancini, CT dell'Italia (Nazionale A), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa svoltasi quest'oggi, lunedì 29 aprile, alle ore 13:30 presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI):

«Portiamo avanti un pensiero condiviso con Under 21 e Under 20 - dichiara il Commissario Tecnico azzurro - che è quello di riuscire a dare alle squadre una mentalità offensiva. Le Nazionali Giovanili stanno facendo bene. Il problema per i ragazzi è quando arrivano in Prima Squadra, dove fanno più fatica a giocare, ma la qualità c'è. L'Ajax per 3, 4 o 5 anni non vince nulla perché dà fiducia ai giovani e poi con il tempo diventa forte. Servono fiducia e tempo».

Sull'Italia Under 21 serbatoio della Nazionale A: «Bonucci (Juventus FC, ndr) e Chiellini (Juventus FC, ndr) non possono essere definiti "anziani" e comunque dietro di loro ci sono Caldara (AC Milan, ndr), Mancini (Atalanta BC, ndr) e altri ragazzi ancora nel giro dell'Under 21 non credo che quello dei difensori e dei portieri sia un problema».

Sulla chiusura anticipato della Serie A TIM nella prossima stagione: «I giocatori avrebbero bisogno di una settimana di libertà per scaricarsi».

Su Mario Barwuah Balotelli (Olympique de Marseille): «Lui sa che oltre a far gol e giocare deve comportarsi bene. In campo chi è sempre a rischio espulsione diventa un problema. Lo sa, non glielo ho detto una volta sola».