Mancini: «Siamo l'Italia è dobbiamo tornare a essere tra le migliori del mondo»

08.10.2018 18:05 di Alessandro Paoli Twitter:   articolo letto 220 volte
Fonte: figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Roberto Mancini, CT della Nazionale A, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa odierna svoltasi alle ore 13:45 presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI):

«È importante giocare questa partita e giocarla a Genova - dichiara il Commissario Tecnico azzurro - speriamo di portare 24 ore di gioia e che le persone che hanno subito questa tragedia possano divagarsi un attimo».

«Abbiamo intrapreso una strada - prosegue Mancini - ma sapevamo che non sarebbe stato semplice. Abbiamo perso contro i Campioni d'Europa per 1-0, schierando una squadra composta da Under 23. Contro la Polonia abbiamo fatto un'ottima partita, ma abbiamo ricevuto critiche anche in quell’occasione. Con il lavoro sono convinto che metteremo su una buona squadra, l’obiettivo rimane la qualificazione agli Europei. Se riusciremo ad arrivare primi nel girone o secondi saremo felici. Un problema, l'unico, potrebbe essere arrivare terzi perché avremmo dei problemi nel sorteggio dell’Europeo. La Nazionale ha perso prestigio con la mancata qualificazione al Mondiale. Siamo l'Italia è dobbiamo tornare a essere tra le migliori del mondo, i ragazzi lo devono capire e quando vestono l'azzurro devono dare tutto, non basta il 70%».

Su Sebastian Giovinco (Toronto FC): «Giovinco è un giocatore che sta facendo bene da diversi anni. Ha grande qualità, negli ultimi anni non ha avuto la possibilità di frequentare Coverciano e quindi vogliamo vederlo dal vivo e valutarlo. La mancata convocazione di Belotti, così come quella di Balotelli (OGC Nice Côte d'Azur, ndr), deriva da valutazioni tecniche: sia lui che Balotelli fanno parte di questo gruppo e quando saranno al 100% torneranno a farne parte».

Su Cristiano Piccini (Valencia CF): «Ha avuto diverse esperienze in altri campionati e in Champions League. Sta facendo bene e lo seguiamo da tempo».

Su Lorenzo Insigne (SSC Napoli): «Insigne ha grande qualità e fa bene in qualunque ruolo dell'attacco. Deve evitare in partita di rientrare troppo per aiutare la difesa, altrimenti perde lucidità».

Su Federico Chiesa (ACF Fiorentina): «Chiesa sta facendo benissimo è può diventare davvero uno dei giocatori più importanti del calcio italiano».