Ventura: «Sono sereno. Contro l'Albania sarà una partita delicata»

 di Alessandro Paoli Twitter:   articolo letto 208 volte
Fonte: FIGC.it
© Getty Images
© Getty Images

Giampiero Ventura, CT della Nazionale A, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riportano il sito ufficiale della FIGC (figc.it), durante la conferenza stampa odierna svoltasi alle ore 13:45 presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI):

«Con l’Albania il risultato è estremamente importante - avverte il Commissario Tecnico azzurro - siamo consapevoli che sarà una partita delicata e che ci può permettere di andare a giocare in Spagna per ottenere qualcosa di concreto. Sono sereno perché a distanza di tre mesi ho ritrovato un gruppo di giocatori che mi offre la massima disponibilità».

Su Giorgio Chiellini (Juventus FC) e Claudio Marchisio (Juventus FC): «Mi mancano Chiellini e Marchisio. Sanno perfettamente, perché gliene ho parlato, che devono trovare la condizione migliore».

Sui tifosi albanesi: «Presumo che saranno tanti anche venerdì ma Palermo dal punto di vista del pubblico non ha mai deluso, è una città da sempre molto calorosa e mi auguro che sia così anche stavolta».

Sulle convocazioni di Alex Meret (SPAL 2013), Andrea Petagna (Atalanta BC) e Leonardo Spinazzola (Atalanta BC): «Avevo detto in tempi non sospetti che c'era un'infornata di giovani che avrebbe dovuto essere innaffiata per costruire una Nazionale importante per il futuro. Per qualificarci abbiamo bisogno dei giovani, ma anche dell'esperienza dei meno giovani. La convocazione di Meret è per dare un segnale di continuità, chi fa parte dell’Under 21 deve ambire a raggiungere la Nazionale maggiore attraverso le prestazioni».

Sul calciomercato che può generare una convocazione in Nazionale A: «Non posso pensare che un giocatore quando viene qui abbia altro per la testa».

Sugli infortunati: «L'unica cosa che mi preoccupa è la salute dei miei giocatori, perché ho perso Florenzi (AS Roma, ndr) e Bonaventura (AC Milan, ndr) per tutto il campionato, Gabbiadini (Southampton FC, ndr) dopo averlo convocato, non ho mai avuto Marchisio (Juventus FC, ndr) e ho dovuto rinunciare per dei periodi a Barzagli (Juventus FC, ndr) e Verratti (Paris Saint-Germain FC, ndr)».

Sul modulo: «La Nazionale non può avere un solo modo di giocare, altrimenti diventa tutto troppo scolastico».