Viscidi: «I giovani devono giocare. Cutrone e Donnarumma esempi positivi»

27.02.2018 18:30 di Alessandro Paoli Twitter:   articolo letto 1411 volte
Fonte: figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Maurizio Viscidi, coordinatore delle Nazionali Giovanili, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante il raduno della Nazionale A in programma dal 26 al 28 febbraio presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI):

«I giovani devono giocare perché sono bravi, il posto sicuro non va garantito a nessuno ed è giusto che ci sia concorrenza tra loro. Il nostro obiettivo primario è quello di portare giocatori dalle giovanili ad esordire in Nazionale, molti hanno compiuto questo percorso: Tanti, come ad esempio Donnarumma (AC Milan, ndr) e Cutrone (AC Milan, ndr), hanno iniziato con l’Under 15 e sono arrivati in Nazionale Maggiore, questo vuol dire che abbiamo individuato il talento; altri come Pinamonti (FC Internazionale, ndr) e Bastoni (Atalanta BC, ndr) sono qui ma poi torneranno con l’Under 19 che a fine marzo sarà impegnata con la Fase Elite delle qualificazioni europee che si svolgerà in Italia».