Tongya: «Dobbiamo imporre i nostri ritmi. Kean? Per me è un esempio»

Il centrocampista, classe 2001, della Juventus FC parla alla vigilia della semifinale della fase finale di #U17EURO #RepublicofIreland2019 contro la Francia
15.05.2019 20:00 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Franco Daryl Tongya Heubang, centrocampista classe 2001 della Juventus FC, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul sito ufficiale della Federazione Italiana Giuco Calcio (figc.it) alla vigilia delle semifinali della fase finale della UEFA European Under-17 Championship Republic of Ireland 2019, che vedrà l'Italia Under 17 del CT Carmine Nunziata affrontare i pari categoria della Francia nella giornata di domani, giovedì 16 maggio, alle ore 20:00 presso il Tallaght Stadium di Dublino (Repubblica d'Irlanda) [diretta televisiva Rai Sport + HD]:

«Era più o meno la stessa squadra che è qui a Dublino - dichiara l'Azzurrino - forte e molto attrezzata fisicamente, ma penso che noi sappiamo fare più gioco di loro. Come ci ha insegnato mister Nunziata, dobbiamo pensare a imporre i nostri ritmi e magari potremo compiere questa piccola impresa».

Sul rapporto con Moise Bioty Kean (Juventus FC): «Ha fatto delle grandi cose nelle giovanili e sta cominciando a farle anche con i grandi. Per me è un esempio di campione e spero di poterlo imitare presto».

Sulla sua famiglia: «È grazie a loro se sono qui e posso continuare a costruire il mio sogno: voglio vincere domani e nel futuro esordire nella Juventus e vestire la maglia della Nazionale maggiore».