PAGELLE ITALIA U19 vs UCRAINA U19 3-1 - Salcedo determinante. Esposito illumina

23.03.2019 19:50 di Matteo Ferri Twitter:    Vedi letture
© Getty Images
© Getty Images

CARNESECCHI, voto 6,5 - Spettatore per trentacinque minuti, si fa trovare pronto e reattivo sul calcio di rigore di Tsitaishvili anche se non può nulla sulla ribattuta. Nella ripresa è il palo ad accorrere in suo aiuto sul mancino di Slyva

BELLANOVA, voto 6 - Costretto a limitare le sortite offensive per contenere la verve di Tsitaishvili nel primo tempo e di Mudryk, subentrato all'intervallo con conseguente dirottamento a destra del capitano ucraino, nella ripresa.

BETTELLA, voto 6,5 - Rimedia all'ingenuo fallo con cui regala il momentaneo vantaggio all'Ucraina salvando sulla linea un tiro di Kaskchuk nella ripresa e, in pieno recupero, realizzando il gol della sicurezza.

GOZZI IWERU, voto 6,5 - Suona la carica alla mezz'ora con una percussione centrale che spacca in due la linea mediana ucraina e impegnando Trubin dal limite. 

GRECO, voto 6 - Si inserisce negli spazi con grande generosità, non sempre supportato da una mira precisa. Costretto ad alzare bandiera bianca per infortunio in avvio di ripresa. (dal 56' CORRADO, voto 6 - Si limita a presidiare la zona di competenza quando l'Ucraina opera il forcing alla ricerca del pari).

FAGIOLI, voto 6 - Molto propositivo, sia in avvio di primo tempo che di ripresa. Non riesce a dare continuità ai suoi spunti (dal 65' RICCI, voto 6 - Entra per spezzare le trame di gioco dell'Ucraina. L'operazione riesce, nonostante il giallo rimediato pochi minuti dopo l'ingresso in campo).

ESPOSITO, voto 7 - Sempre pericoloso sulle situazioni di palla inattiva, apre l'azione del gol di Riccardi con un passaggio illuminante per Raspadori. (dal 74' GAVIOLI, voto 6 - Poche chanches per mettersi in mostra, nell'unica è Trubin a negargli il gol neutralizzando la sua conclusione dalla distanza).

PORTANOVA, voto 6 - Entra nell'azione del pareggio di Salcedo, il suo è un lavoro più di quantità che non di qualità ma risulta particolarmente efficace nella ripresa. 

RASPADORI, voto 6,5 - Sfiora il gol al primo affondo, poi serve a Riccardi la rete che manda l'Italia al riposo con un gol di vantaggio (dal 74' PETRELLI, voto 6 - Tocca solo un pallone e non trova la rete solo per una questione di centimetri). 

SALCEDO, voto 7,5 - Di pregevole fattura la rete del pareggio, seppur favorita da una marcatura decisamente troppo morbida di Bilovar. Davanti è sempre una spina nel fianco per la difesa dell'Ucraina e, sugli sviluppi di un corner da lui conquistato caparbiamente nel recupero, arriva anche la terza rete azzurra.

RICCARDI, voto 6,5 - La rete, da vero opportunista d'area, riscatta una prestazione poco convincente e segnata da qualche errore di troppo in fase di appoggio (dal 66' MEROLA, voto 6,5 - Ottimo il suo impatto sulla gara, si esibisce in una percussione centrale che semina il panico nella difesa ucraina). 

All. GUIDI, voto 7 - Bene l'approccio iniziale e la reazione immediata della sua squadra dopo l'inaspettato svantaggio. Nella ripresa attinge con profitto dalla panchina, senza snaturare troppo il volto di una squadra votata al palleggio.