­čÄÖ Di Biagio: ┬źPenalizzati dall'espulsione. Abbiamo rilanciato il calcio italiano┬╗

 di Alessandro Paoli Twitter:   articolo letto 241 volte
Fonte: Rai Sport
© Getty Images
© Getty Images

Luigi Di Biagio, CT dell'Italia Under 21, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport al termine della semifinale della fase finale della UEFA European Under-21 Championship Poland 2017, che ha visto gli Azzurrini perdere per 3-1 contro i pari categoria della Spagna (­čôő Spagna U21 vs Italia U21 3-1, 27 giugno 2017):

«Abbiamo disputato un buonissimo primo tempo - afferma il Commissario Tecnico azzurro - mentre nel secondo hanno cominciato a prendere il sopravvento. Naturalmente il cartellino rosso (rimediato da Roberto Gagliardini [FC Internazionale] per doppio giallo al 58', ndr) ha influito negativamente sulla nostra gara perché, in partite come queste, si decide tutto sul filo del rasoio. Loro palleggiavano bene undici contro undici figuriamoci con l'uomo in più».

«Loro, da un certo momento in poi, hanno cominciato ad avere il pallino del gioco - prosegue Di Biagio -. L'uomo in più gli ha reso le cose semplicemente più facili».

Sul calciomercato che può aver distratto alcuni dei suoi Azzurrini: «Ho già risposto a queste cose. Il mercato non ha influito su nulla».

Sul suo contratto, scaduto, con la FIGC: «Il contratto è l'ultimo dei problemi. Due anni fa scelsi di parlarne al termine dell'Europeo nonostante mi fossero stati proposti dei rinnovi in anticipo. Ho scelto di fare così anche stavolta».

«Abbiamo fatto un lavoro molto, ma molto, buono - conclude il CT azzurro -. Ci era stato chiesto di rilanciare il calcio italiano e credo di poter dire che ci siamo riusciti. Ci è mancata la ciliegina sulla torta che sarebbe stata vincere l'Europeo, ma questo non toglie nulla al grande lavoro che è stato fatto».