Mancini: «Iniziamo con il piede giusto. Irlanda del Nord? Insidiosa»

Il CT azzurro ha parlato alla vigilia della 1ª giornata del Gruppo C delle qualificazioni mondiali contro l'Irlanda del Nord in programma domani a Parma
24.03.2021 22:10 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© Getty Images
© foto di TuttoNazionali.com
© Getty Images

Roberto Mancini, Commissario Tecnico dell'Italia (Nazionale A), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) [figc.it], alla vigilia della 1ª giornata del Gruppo C del round one delle European Qualifiers alla fase finale di UEFA EURO 2021, che vedrà gli Azzurri affrontare l'Irlanda del Nord nella giornata di domani, giovedì 25 marzo, alle ore 21:45 locali (ore 20:45) presso lo Stadio "Ennio Tardini" di Parma (PR):

«La prima partita è la più difficile - dichiara il CT azzurro - perché arriva dopo cinque mesi dall’ultima e perché l’Irlanda del Nord è l’avversaria più insidiosa delle tre. Non è una squadra semplice da affrontare, è forte fisicamente e formata da tanti giocatori che militano in Premier League (Stuart Dallas del Leeds AFC, Jonny Evans del Leicester City FC, Jamal Lewis del Newcastle United FC e Bailey Peacock-Farrell del.Burnley FC, ndr). Sappiamo che nel tragitto che porta ai Mondiali non si può sbagliare mai, dovremo fare il massimo in queste tre partite. Ci sarà da stare molto attenti, concentrati. E sempre meglio iniziare con il piede giusto, rappresentiamo una grande Federazione, che ha vinto quattro titoli mondiali».

Sugli eventuali dubbi di formazione: «Forse uno solo stiamo valutando alcune cose. Troviamo oggi i ragazzi dell’Inter, vediamo per la panchina. Abbiamo tre partite ed è importante far recuperare i ragazzi, vengono da una stagione molto faticosa, non si può far giocare lo stesso calciatore per tre gare di seguito. Hanno tutti qualità e si alterneranno. Vediamo come starà Sensi (FC Inter Milan, ndr), è arrivato solo oggi. Sicuramente l'ipotesi Locatelli (US Sassuolo Calcio, ndr) è più accreditata, Barella (FC Inter Milan, ndr) può giocare dal primo minuto. Kean (Paris Saint-Germain FC, ndr) invece era veramente stanco, credo sia dovuto al post COVID-19. In accordo con il PSG abbiamo pensato di farlo recuperare per bene».

Sull'Irlanda del Nord: «È una squadra tipicamente britannica, sono bravi nel contrattacco. Come fisicità sono anglosassoni, ma il loro gioco è un po' diverso, difendono molto bene, non concedono molti spazi, sono bravi nei contropiedi. Dovremo non prendere rischi, ci saranno spazi ridotti soprattutto all'inizio».