Mancini: «Possiamo competere con le migliori. Voglio vincere l'Europeo»

Il CT azzurro ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24 in merito al momente della sua Italia (Nazionale A) attualmente ferma a causa dell'emergenza COVID-19
07.04.2020 20:00 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Sky Sport 24/figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Roberto Mancini, CT dell'Italia (Nazionale A), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), ai microfoni di Sky Sport 24:

«C’è grande amarezza purtroppo se ne sono andate tante persone ed è la cosa più difficile da accettare. Se avessimo giocato a giugno l’Europeo avremmo avuto buone possibilità, magari avremmo trovato nazionali più preparate perché hanno iniziato prima di noi a ringiovanire la rosa o già affermate come la Francia. Con un anno di tempo in più i ragazzi avranno modo di migliorare sotto ogni punto di vista, i giovani avranno modo di fare esperienza. La nostra Nazionale può competere con le migliori, spero di essere il CT della Nazionale che tornerà a vincere l’Europeo dopo il '68».

«Sono mesi che non ci vediamo - dichiara il Commissario Tecnico azzurro -, ci vedremo a settembre e sarà passato quasi un anno. Sarà difficile. Poi avremo un calendario compresso con Nations League, Europeo e Mondiali, cercheremo di fare bene in tutte e tre le competizioni. Giocheremo molte più partite rispetto al passato e le possibilità di allenarsi saranno pochissime».

Sulla nascita della sua Italia: «In Nations League abbiamo disputato tre belle partite e una un po' meno bella in Portogallo, quando abbiamo cambiato tutta la squadra per poter provare alcune cose. Una delle migliori è stata quella con il Portogallo a Milano, abbiamo fatto un gran match pur non riuscendo a vincere. Di lì in poi siamo sempre cresciuti. Mi aspetto che i ragazzi migliorino ancora perché hanno qualità tecniche eccezionali e questa nel calcio è la cosa più importante».

Sui terzini eleggibili in Nazionale: «Ne abbiamo di bravi, devono solo giocare di più».

Sul suo centrocampo: «Sono tutti ragazzi versatili, ne abbiamo tanti e tutti forti».

Sull'attacco: «Potremmo andare a trovare un altro attaccante dietro a Immobile (SS Lazio, ndr) e Belotti (Torino FC, ndr), con qualità diverse. Speriamo che Kean (Everton FC, ndr), essendo giovane, possa giocare e migliorare».

Su l'attaccante, classe 2002, Sebastiano Esposito dell'FC Internazionale: «Mi piace, ha già giocato in Champions, deve fare esperienza, ha solo 19 anni. Ce ne sono anche altri interessanti: più ne abbiamo e meglio è».

Sul centrocampista, classe '99, Nicolò Zaniolo dell'AS Roma: «Può ricoprire diversi ruoli, ma non credo possa essere un numero nove. Speriamo che recuperi bene dall'infortunio, ha tempo davanti e può migliorare migliorare dal punto di vista tecnico e tattico».

«Ho già detto che mi piacerebbe organizzare un’amichevole tra una nazionale mista maschile e femminile e una squadra di dottori, dottoresse e infermieri - conclude Mancini -. Sarebbe una bella occasione per ringraziarli per quello che stanno facendo».