Frattesi: «Non siamo stati inferiori al Portogallo. Nicolato? Indescrivibile»

Il centrocampista azzurro ha parlato al termine dei quarti di finale dell'Europeo di categoria persi 5-3 contro il Portogallo ai tempi supplementari
31.05.2021 23:55 di Alessandro Paoli Twitter:    vedi letture
Fonte: Rai Sport
© Getty Images
© Getty Images
© foto di TuttoNazionali.com

Davide Frattesi, centrocampista classe '99 dell'AC Monza, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport al termine dei quarti di finale della fase a eliminazione diretta della fase finale della UEFA European Under-21 Championship Hungary-Slovenia 2021, che ha visto l'Italia Under 21 del Commissario Tecnico Paolo Nicolato perdere 5-3 contro i pari categoria del Portogallo dopo i tempi supplementari (Portogallo U21 vs Italia U21 5-3 dts, 31 maggio 2021) presso lo Stadion Stožice di Ljubljana (Slovenia):

«Le mie lacrime sono quelle di un ragazzo che, per cinque anni, ha lavorato bene per arrivare a questo evento - dichiara l'azzurrino -. Finché siamo rimasti in undici abbiamo dimostrato di non essere inferiori al Portogallo. Probabilmente stavamo anche meglio noi. Ci ha sfavoriti un episodio e loro, poi, con la qualità sono venuti fuori in undici contro dieci. Rimane la delusione ma c'è anche un po' di felicità perché questo è un gruppo che ha fatto tanta strada e che ha dato tutto. Non possiamo rimproverarci niente».

Sull'attaccante, classe '98, Patrick Cutrone del Valencia CF: «Patrick non è partito dall'inizio ma, come ci eravamo detti, chi sarebbe entrato avrebbe dovuto fare la differenza. Lui è stato bravo a farla e gli faccio i miei complimenti».

Sul CT Paolo Nicolato: «Indescrivibile. Gigante. Ho fatto cinque anni con lui ed è diventato il mio secondo padre. Le mie lacrime sono più per lui che per la sconfitta. Gli devo tantissimo».