Copia sbiadita

01.09.2016 23:26 di Gabriele Chiocchio Twitter:   articolo letto 135 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Copia sbiadita

Da Bari era iniziato bene il biennio azzurro firmato Antonio Conte, da Bari è iniziato meno bene il biennio azzurro firmato Giampiero Ventura. La sconfitta con la Francia può essere tranquillamente aggiunta al lungo elenco di amichevoli senza particolare valore a cui dare importanza relativa, ma quel che importava questa sera era vedere quanto il nuovo CT avrebbe messo del suo. La risposta è presto detta: praticamente nulla. Il modulo - il 3-5-2, su cui si insiste nonostante il proliferare di esterni offensivi e l’avanzare degli anni del blocco difensivo - è solo il più evidente dei punti di contatto tra chi c’era prima e chi c’è adesso: all’occhio attento non saranno sfuggiti dei movimenti, come la finta di una punta per l’altra. o degli schemi di gioco, come l’arretramento del centravanti e l’apertura per l’esterno, tipici del gioco di Conte, senza però la concentrazione, l’intensità e la solidità difensiva viste due mesi fa in Francia. Se l’attuale allenatore del Chelsea, due anni fa, aveva subito iniziato a plasmare la sua squadra a immagine e somiglianza, l’ex allenatore del Torino sta invece attendendo - nella migliore delle ipotesi - per dare al gruppo una fisionomia ben delineata con cui guidarla verso la Russia. Eppure il test-match di Bari e l’avversario di lunedì nella prima partita della campagna di qualificazione - Israele, che potrà godere del fattore campo ma che non sembra una montagna insormontabile - avrebbero suggerito esperimenti che andassero anche oltre quelli legati ai singoli uomini. Gli esordi in azzurro di Donnarumma e Belotti sono senz’altro buone notizie - specie il secondo, in un reparto in cui l’uomo più in forma gioca oggi nel campionato cinese - così come il ritorno di Verratti, elemento di tutt’altra categoria rispetto agli altri centrocampisti disponibili, aspettando il ritorno di Claudio Marchisio. L’impressione è che proporre una copia, per ora sbiadita, della squadra che bene ha fatto all’europeo non sia la via migliore per giocarsi le proprie chance iridate: il tempo è comunque dalla parte del CT.