Acerbi: «Ci aspettiamo tanto pubblico. Il mio obiettivo è l'Europeo»

Il difensore azzurro ha rilasciato le seguenti dichiarazioni durante la conferenza stampa svoltasi presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI)
09.10.2019 17:15 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© Getty Images
© Getty Images

Francesco Acerbi, difensore classe '88 della SS Lazio, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa odierna dell'Italia (Nazionale A) del CT Roberto Mancini svoltasi quest'oggi, mercoledì 9 ottobre, alle ore 14:00 presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI):

«È importate che la Nazionale dopo tanti anni torni a Roma (l'ultima volta allo Stadio Olimpico è stata Italia vs Norvegia 2-1, 13 ottobre 2019, ndr) - dichiara l'azzurro -. Ci aspettiamo tanto pubblico, siamo entusiasti di giocare a Roma e speriamo di far divertire la gente, chiudendo il cerchio e qualificandoci. Sarà una bella cornice, entrare con la maglia della Nazionale nello stadio della città in cui giochi con il club ti dà un'emozione in più. Giocare all’Olimpico è sempre bello, sabato sarà una grande festa. Lo stadio sarà pieno di gente e i romani ci daranno tanto calore».

Su UEFA Euro 2016: «Ho fatto con Conte quasi tutto il percorso, ma poi ha scelto altri da portare in Francia. Ora il mio obiettivo è arrivare all'Europeo, ma non da comparsa. Cerco sempre di dimostrare, sia con la Lazio che con l'Italia, il mio valore».

Sulla sua stagione con la SS Lazio: «Mi preparo sempre per giocare, poi decide il mister. Da dopo la malattia ho sempre fatto ottime stagioni, sto attraversando un ottimo momento e cerco sempre di migliorarmi restando umile».

Sul Gruppo J del Round 1 delle European Qualifiers della UEFA Euro 2020: «Vincere non è mai facile, sulla carta forse siamo superiori alle altre squadre, ma poi devi dimostrarlo sul campo. Se ottieni questi risultati vuol dire che il gruppo c’è e che non manca la qualità».

Sulla "Maglia Verde" denominata Kit Rinascimento: «È una cosa nuova, la maglia è molto carina».