Mancini: «Sarà un buon test. Verratti? Non è ancora a disposizione»

Il CT della Nazionale A ha parlato alla vigilia dell'amichevole internazionale contro la Repubblica Ceca in programma domani alle 20:45 a Bologna
03.06.2021 18:00 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© Getty Images
© foto di TuttoNazionali.com
© Getty Images

Roberto Mancini, Commissario Tecnico dell'Italia (Nazionale A), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa svoltasi quest'oggi, giovedì 3 giugno, alle ore 17:15 press il Media Centre del Centro Tecnico Federale "Luigi Ridolfi" di Coverciano (FI) alla vigilia dell'amichevole internazionale contro la Repubblica Ceca in programma domani, venerdì 4 giugno alle ore 20:45 presso lo Stadio "Renato Dall'Ara" di Bologna (BO)::

«La sfida di domani - dichiara il CT azzurro - sarà un buon test, perché i cechi formano una squadra tecnicamente valida, che sviluppa un gioco offensivo. Per quel che riguarda la formazione che scenderà in campo, Spinazzola (AS Roma, ndr) ed Emerson (Palmieri, Chelsea FC, ndr) molto probabilmente si alterneranno sull’out di sinistra della difesa a quattro, così come in attacco, sulla destra, si avvicenderanno Chiesa (Juventus FC, ndr) e Berardi (US Sassuolo Calcio, ndr).  A centrocampo abbiamo recuperato Sensi (FC Inter Milan, ndr) mentre non rischieremo Pellegrini (AS Roma, ndr), anche se è guarito; decideremo insieme, invece, se far riposare Jorginho. Verratti non è ancora a disposizione, anche se sta facendo passi da gigante e lo valuteremo tra una settimana».

«Mancano ancora troppi giorni - prosegue Mancini -, ma l’undici che scenderà in campo domani dal primo minuto potrebbe assomigliare alla formazione titolare dell’11 giugno contro la Turchia. Domani inizierà al centro dell’attacco uno tra Immobile (SS Lazio, ndr) e Belotti (Torino FC, ndr): sono due attaccanti che si assomigliano per le caratteristiche che hanno, e proprio per questo, a meno che la partita non imponga un forcing finale, faticherebbero a giocare insieme. Considerando anche Raspadori (US Sassuolo Calcio, ndr), che ha caratteristiche tecniche straordinarie e differenti rispetto agli altri due, abbiamo tre centravanti: sperando di arrivare il più lontano possibile, ci sarà bisogno di tutti durante l’Europeo».

Sul percorso dell'Italia Under 21 alla fase a eliminazione diretta della fase finale della UEFA European Under-21 Championship Hungary-Slovenia 2021 (Portogallo U21 vs Italia U21 5-3 dts, 31 maggio 2021): «Al di là della sconfitta, voglio fare loro i miei più sinceri complimenti, perché hanno fatto una grande partita contro un avversario davvero forte».