Mancini: «Soddisfatto della prestazione. Locatelli? Ha tutto»

Il CT azzurro ha parlato al termine 2ª giornata del Gruppo 1 della Lega A della fase a gironi della UEFA Nations League 2020/2021 vinta 1-0 contro l'Olanda
07.09.2020 23:05 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Rai Sport
© Getty Images
© Getty Images

Roberto Mancini, Commissario Tecnico dell'Italia (Nazionale A), ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport al termina della 2ª giornata del Gruppo 1 della Lega A della fase a gironi della UEFA Nations League 2020/2021, che ha visto gli Azzurri vincere per 1-0 contro l'Olanda (Olanda vs Italia 0-1, 7 settembre 2020) presso la Johan Cruijff Arena di Amsterdam (Olanda):

«Abbiamo sofferto un po' quando loro hanno portato van Dijk (Liverpool FC, ndr) in avanti e giocavano palla lunga - dichiara il CT azzurro -, ma eravano all'87' ed eravamo anche un po' stanchi. Avremmo meritato di fare un altro gol».

Sulla prestazione: «Sono soddisfatto per la mentalità, per la prestazione. Qui, contro l'Olanda, è stata una grande partita ed i ragazzi hanno giocato benissimo, straordinari».

Sull'esordio in Nazionale A del centrocampista, classe '98, Manuel Locatelli dell'US Sassuolo Calcio: «L'abbiamo chiamato perché pensiamo che sia un grande giocatore che possa ancora migliorare perché è un ragazzo giovane, un giocatore tecnico, palleggiatore, fisico... quindi ha tutto».

Sul modulo: «Noi abbiamo giocato in un modo un po' diverso da loro oggi perché facevamo un 4-3-3 classico. Noi, così, stiamo andando bene, quindi va bene così».

Sul fatto di aver battuto una "grande" come l'Olanda: «Non si vincono undici partite di seguito se non si ha una mentalità, un buon sistema di gioco. Credo che anche se le squadre non erano all'altezza dell'Olanda o della Germania nel gruppo (il Gruppo J del Round 1 delle European Qualifiers a UEFA EURO 2020™, ndr), se tu vinci sempre vuol dire che hai qualcosa».

Sulle condizioni fisiche del centrocampista, classe '99, Nicolò Zaniolo dell'AS Roma uscito al 42' per infortunio: «Mi dispiace e spero che non sia nulla di grave. Credo che sapremo qualcosa di più domani».