Alessandro Vogliacco - 1998 - AS Bari - Difensore centrale

15.05.2013 15:20 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Alessandro Vogliacco - 1998 - AS Bari - Difensore centrale

Continua il viaggio della redazione di Tutto Nazionali alla scoperta dei Giovani Talenti del Settore Giovanile italiano. La tappa odierna è la Puglia dove vogliamo raccontarvi il difensore centrale, classe '98, Alessandro Vogliacco in forza alla formazione Giovanissimi Nazionali del tecnico Enrico Battisti.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHEVogliacco è un difensore centrale dal fisico longilineo (184cmX70kg) dotato di una buona tecnica individuale soprattutto in fase d'impostazione del gioco dove il suo destro (piede naturale) si mette particolarmente in evidenza.
A livello difensivo palesa una grandissima capacità di leggere le trame offensive avversarie trovando sempre la soluzione più giusta per arginarle o stroncarle sul nascere. Tra le altre qualità di Vogliacco c'è anche il gioco aereo nel quale eccelle sia in fase difensiva sia in fase offensiva.
L'aspetto sul quale può migliorare ulteriormente è senz'altro quello della velocità in quanto mostra, anche per doti fisiche, margini di miglioramento in tal senso.

LA SUA STORIA – Alessandro Vogliacco nasce a Bari il 14 settembre 1998. I primi calci al pallone inizia a darli all'età di 5 anni (stagione 2002/2003) nella Scuola Calcio “Angelo De Palo” di Bari dove intraprende la sua giovane carriera nel ruolo di attaccante. Nella società dilettantistica barese rimane per ben tre stagioni (dal 2002 al 2005) dove, grazie ai consigli di Angelo Frappampina (ex calciatore professionista tra le altre di Bari, Bologna e Napoli), cresce sino ad attirare l'attenzione dell'AS Bari che, nella stagione 2005/2006, lo tessera nel proprio Settore Giovanile.
Vogliacco arriva al Bari dopo aver tramutato la sua posizione in campo da attaccante a difensore centrale, ad eccezion fatta di una parentesi da centrocampista centrale nella stagione 2007/2008 nel primo anno di Giovanissimi, è stato utilizzato sempre in quel ruolo. Calciatore dalle grandi qualità, prima che firmasse il vincolo come 'giovane di serie' con il Bari è stato tentato da Sampdoria, Juventus, Inter, Parma e Roma, quest'ultima ancora oggi fortemente interessata al ragazzo (poteva rientrare a gennaio nell'operazione, non finalizzata, di Bellomo in giallorosso).
In questa stagione Vogliacco è uno dei protagonisti assoluti dei Giovanissimi Nazionali di Enrico Battisti con i quali è impegnato nei Sedicesimi di Finale contro lo Spezia (l'andata è terminata 2-1 per gli spezzini domenica scorsa).

NAZIONALE – Un talento come quello di Vogliacco è stato anche notato dagli osservatori delle nazionali giovanili.

ITALIA U15 – La prima convocazione in Azzurro di Vogliacco risale al 22 novembre 2012 quando viene selezionato per lo stage del Sud insieme ai compagni di squadra Perna (portiere), Scalera (difensore laterale destro) e De Palma (attaccante). Dopo la buona prestazione dello stage, il CT Antonio Rocca lo convoca in occasione del Torneo di Natale 2012 dove viene inserito nella Squadra C allenata da Paolo Vanoli (vice CT dell'Italia U17).
Rocca lo convoca anche in occasione dello stage dal 22 al 24 gennaio ma, causa un brutto infortunio al ginocchio, Vogliacco non può rispondere alla convocazione.