Mario Pugliese - 1996 - Atalanta BC - Centrocampista centrale

12.03.2012 18:20 di Alessandro Paoli   Vedi letture
© Guido Maconi/Foto Mac
© Guido Maconi/Foto Mac

Riprende l'itineriario calcistico intrapreso da Tutto Nazionali con la sua rubrica 'Giovani Talenti'. Quest'oggi andiamo a Bergamo, precisamente all'Atalanta BC, per raccontarvi Mario Pugliese (centrocampista centrale, classe '96) il quale, oltre ad essere un punto fermo della Nazionale Under 16 del CT Daniele Zoratto, milita anche sotto età con la formazione Allievi Nazionali Serie A e B del tecnico Giuseppe Butti.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE – Pugliese è il classico centrocampista capace di abbinare quantità e qualità nel proprio stile di gioco. Destro naturale, sta affinando con la crescita la tecnica del piede mancino con ottimo profitto. Può essere utilizzato sia come centrocampista davanti alla difesa che, come visto anche in Nazionale, da intermedio in un centrocampo sempre a tre.
Dotato di una grandissima intelligenza tattica, Pugliese è un punto di riferimento continuo per i compagni che trovano tra i suoi piedi un rifugio sicuro per il pallone.
Fisicamente possiede una struttura fisica in crescita (174cmX63Kg).

LA SUA STORIA – Mario Pugliese nasce il 26 Marzo 1996 a San Giorgio a Cremano (NA). I primi calci al pallone li tira all’età di 5 anni nella società FC Oliviero di Torre del Greco (NA) dove milita nella loro Scuola Calcio per 3 anni (dal 2001 al 2004) prima di trasferirsi, per motivi familiari di lavoro, a Borgomanero (NO).
All’età di 7 anni, dato anche il suo cambio di regione, passa all’AS Arona 1920, società in provincia di Novara. Quattro stagioni (dal 2004 al 2008) tra le fila della formazione biancoceleste di Novara prima di approdare alla GS Soccer Boys.
Nel GS Soccer Boys Mario milita per due stagioni: la prima (2008/2009), nella categoria Giovanissimi Provinciali, dove realizza 25 reti nel ruolo sui generis di attaccante, la seconda (2009/2010), nella categoria Giovanissimi Regionali, dove realizza 15 reti nel ruolo di centrocampista/trequartista.
Un talento simile non passa inosservato dall’Atalanta BC che, nella stagione seguente (2010/2011), lo vuole a tutti i costi nella rosa dei suoi Giovanissimi Nazionali. La stagione terminerà ai Sedicesimi di Finale contro il Genoa (sconfitta atalantina fuori casa per 2-1 e pareggio per 0-0 in casa) e con 8 gol all’attivo in campionato.
La stagione successiva, cioè quella attuale (2011/2012), Mario milita sotto età nella formazione Allievi Nazionali Serie A e B sempre nell’Atalanta dove sin qui si è reso protagonista sia nel Girone B dove i nerazzurri sono attualmente noni con 20 punti.
Pugliese è stato anche tra i protagonisti del 41° Trofeo Città di Arco – “Beppe Viola” nel quale ha collezionato 4 presenze arrivando in semifinale contro il Napoli, perdendo soltanto ai calci di rigore dopo che i tempi regolamentari ed i supplementari s’erano chiusi sullo 0-0.

NAZIONALE – Talenti come quello di Pugliese non passano di certo inosservati davanti agli osservatori Azzurri che, dopo diversi feedback positivi, lo convocano per la prima volta in assoluto in occasione del Torneo “Giovani Speranze” 2011 presso il Centro Sportivo “La Borghesiana” di Roma, dal 3 al 6 Giugno, dove viene inserito nella Squadra “C”, categoria Under 16 sotto la guida del CT Antonio Rocca (attualmente tecnico della Under 15).
Naturale epilogo di quella convocazione l’inserimento, nella stagione successiva, cioè quella in corso d’opera, nella Nazionale Under 16 del CT Daniele Zoratto il quale lo convoca in occasione della doppia amichevole contro la Slovacchia in Trentino Alto Adige.
L’esordio arriva il 25 Ottobre 2011 presso lo Stadio “Michelazzi” di Roveredo in Piano (PN) nella prima delle due sfide amichevoli contro la Slovacchia (Italia-Slovacchia 0-0) dove rimane in campo fino al 78’ lasciando poi il posto a Lenoci (Juventus FC). Bissa la presenza due giorni dopo sempre contro la Slovacchia (Italia-Slovacchia 3-1, 27 Ottobre 2011) stavolta rimane in campo per 65’ prima di lasciare il posto a Steffé (FC Internazionale).
Pugliese si conferma con la maglia dell’Under 16 anche in occasione del Winter Tournament 2011 in Israele dove colleziona altre 3 presenze ufficiali in maglia Azzurra contro Israele (Israele-Italia 1-0, 8 Dicembre 2011), Serbia (Italia-Serbia 3-2, 9 Dicembre 2012) e Ungheria (Italia-Ungheria 1-0, 11 Dicembre 2011) sfiorando la vittoria finale nella manifestazione.
Le soddisfazioni in Azzurro arriveranno ben presto. Lo scenario è il Portogallo, precisamente Algarve, e la manifestazione è il Torneio Internacional da Holanda 2012 nel quale Pugliese, sempre presente, contribuisce alla prima storica affermazione dell’Italia collezionando 3 presenze in 3 partite contro Israele (Italia-Israele 1-0, 3 Febbraio 2012), Portogallo (Portogallo-Italia 2-1, 5 Febbraio 2012) e Olanda (Italia-Olanda 2-1, 7 Febbraio 2012) sotto l’abile guida del CT Zoratto.
L'ultima convocazione in Azzurro con la Under 16 è recentissima e fa riferimento alla doppia amichevole, del 6 e dell'8 Marzo, contro i pari della Francia dove Mario, titolare in entrambe le circostanze, mette in cascina altre 2 presenze ufficiali nella Nazionale di categoria.