Luca Fiordilino - 1996 - US Città di Palermo - Centrocampista centrale

11.05.2013 15:30 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
© Luciano Sacchini
© Luciano Sacchini

La redazione di Tutto Nazionali riprende il suo viaggio alla scoperta dei Giovani Talenti che costellano il panorama calcistico italiano. Quest'oggi facciamo tappa a Palermo per presentarvi Luca Fiordilino, centrocampista centrale, classe '96, in forza agli Allievi Nazionali Serie A e B rosanero del tecnico Rosario Compagno.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHEFiordilino è un regista di centrocampo, il classico metronomo davanti alla difesa. La sua collocazione tattica ideale è da vertice basso in un centrocampo a tre o a rombo. Le sue qualità migliori sono senza dubbio un'ottima tecnica individuale (è un mancino che sa non sfigurare con il destro) ed una buona visione di gioco. Inoltre, nonostante sia un tipico calciatore “mono-passo”, non risulta lento, ma tutt'altro, tanto che ha ricoperto anche il ruolo della mezzala in un centrocampo votato al possesso palla. Altra spiccata qualità di Fiordilino è la generosità in quanto il centrocampista palermitano predilige rifinire squisiti assist a compagni spesso a discapito della gloria personale del gol.
Deve senz'altro migliorare sotto l'aspetto dell'interdizione, dove si applica diligentemente ma, per caratteristiche, è meno predisposto e nel gioco aereo dove francamente latita.
A livello fisico presenta una struttura fisica longilinea (178cmX65kg) che mostra ampi margini di crescita negli anni a venire.

LA SUA STORIALuca Fiordilino nasce a Palermo il 27 luglio 1996. Sin da bambino mostra una particolare attitudine a giocare a calcio, sport che inizia a praticare all'età di 7 anni (stagione 2002/2003) nella SSD Città di Bagheria, società siciliana attualmente militante nella categoria Eccellenza.
Nel club nerazzurro di Bagheria Fiordilino rimane per tre stagioni (dal 2002 al 2005) ben figurando nella categoria Pulcini prima, Esordienti poi sino a meritarsi le attenzioni dell'US Città di Palermo. Difatti, a partire dalla stagione seguente (2005/2006), Fiordilino entra a far parte del Settore Giovanile del club rosanero nel quale milita ancora tutt'oggi.
Nella stagione 2010/2011 è un titolare, nonché elemento di spicco, della formazione dei Giovanissimi Nazionali con la quale non riesce sfortunatamente a centrare l'obiettivo Sedicesimi di finale. La scorsa stagione (2011/2012), date le sue qualità, viene aggregato sotto età nella formazione Allievi Nazionali Serie A e B dove, l'allora tecnico Tarcisio Catanese (attualmente allenatore dell'ASD Nissa FC, società di Serie D di Caltanissetta), lo ha utilizzato con profitto nel ruolo di mezzala.
In questa stagione Fiordilino è uno dei protagonisti degli Allievi Nazionali Serie A e B del Palermo di Compagno, formazione con la quale ha totalizzato 8 assist ed 1 rete contribuendo al raggiungimento del 3° posto nel Girone C che ha permesso ai rosanero di accedere ai play-off di categoria. Sempre in questa stagione, oltre ad essersi allenato in più di una circostanza con la Prima Squadra è stato anche convocato con la Primavera di Pietro Ruisi in occasione della Semifinale dei play-off contro il Chievo (US Città di Palermo vs AC Chievo Verona 2-3, 4 maggio 2013) che ha sancito la fine dell'annata calcistica dei rosanero.