Bastoni sull'esordio in Nazionale: «È un sogno che diventa realtà»

Il difensore azzurro ha parlato al termine dell'amichevole internazionale Italia vs Estonia 4-0 svoltasi allo Stadio Comunale "Artemio Franchi" di Firenze
11.11.2020 23:45 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Rai Sport
© Getty Images
© foto di TuttoNazionali.com
© Getty Images

Alessandro Bastoni, difensore classe '99 dell'FC Internazionale, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport al termine dell'amichevole internazionale odierna, che ha visto l'Italia (Nazionale A) del Commissario Tecnico Roberto Mancini vincere 4-0 contro l'Estonia (Italia vs Estonia 4-0, 11 novembre 2020) presso lo Stadio Comunale "Artemio Franchi" di Firenze (FI):

«È un sogno che diventa realtà - dichiara il calciatore azzurro -. Siamo riusciti a non prendere gol, sono soddisfatto. Sentivo parlare Bonucci (Juventus FC, ndr), è un grande piacere per me. Lo ammiro tanto, cerco di apprendere il massimo da tutti».

Sulla possibilità di poter giocare con due difensori che sanno impostare: «Credo sia possibile. Giochiamo in maniera simile all'Inter. Siamo difensori ed il nostro primo compito è quello di difendere ma non credo sia un problema se giochino insieme due difensori capaci di impostare».

Sul suo debutto in Nazionale A: «Io ho fatto un test rapido per il COVID e questo mi ha permesso di poter raggiungere subito il raduno azzurro contrariamente a Barella (FC Internazionale, ndr). Il gioco è valso la candela, sono molto contento di essere qui stasera».

Sulla partita: «Nessuna partita è facile a questi livelli. Giocare all'Inter ti permette di sfidare avversari di livello ed impari che, in campo internazionale, niente è scontato. Sono contento che non abbiamo preso gol».

Sul suo processo di crescita personale: «Sono molto soddisfatto. Sento di essere cresciuto tanto con Conte (Antonio, ndr). Aver giocato in Champions (League, ndr) mi rende orgoglioso di ciò che sto facendo».