Pagliuca: «Coverciano? Un sogno che si è realizzato»

L'attaccante azzurro, figlio d'arte, ha parlato al termine del raduno dell'Italia Under 19 svoltosi dal 17 al 20 gennaio a Coverciano
20.01.2021 18:30 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: figc.it
© figc.it
© foto di TuttoNazionali.com
© figc.it

Mattia Pagliuca, attaccante classe 2002 del Bologna FC 1909, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it) al termine del raduno dell'Italia Under 19 del Commissario Tecnico Carmine Nunziata svoltosi da domenica 17 ad oggi, mercoledì 20 gennaio, presso il Centro Tecnico Federale "Luigi Ridolfi" di Coverciano (FI):

«Mi considero un bolognese DOC - dichiara il calciatore azzurro - e varcare i cancelli di Coverciano due giorni fa per me è stata un’emozione grandissima».

«Un sogno che si è realizzato - aggiunge il figlio d'arte - e farò del tutto per continuare a coltivarlo. Calcare i campi di Coverciano, gli stessi calpestati tante volte da mio padre, mi riempie d’orgoglio».

Sul padre, Gianluca, ex calciatore professionista di ruolo portiere (58 convocazioni e 39 presenze in Nazionale A) ed attuale preparatore dei portieri del Bologna FC 1909 Primavera: «Mio padre cominciò da attaccante per poi scegliere di stare tra i pali e diventare un grande portiere. Io, nelle giovanili del Bologna, ho cominciato da portiere ma poi ho deciso che i gol era meglio farli che prenderli».