Cutrone: «Possiamo fare bene. Spagna? Partita importantissima»

L'attaccante azzurro ha parlato durante la conferenza stampa odierna dell'Italia U21 del CT Nicolato svoltasi presso lo Stadion Ljudski vrt di Maribor
26.03.2021 15:35 di Alessandro Paoli Twitter:    vedi letture
Fonte: Zoom FIGC
© Getty Images
© Getty Images
© foto di TuttoNazionali.com

Patrick Cutrone, attaccante classe '98 del Valencia CF, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni durante la conferenza stampa dell'Italia Under 21 del Commissario Tecnico Paolo Nicolato svoltasi quest'oggi, venerdì 26 marzo, alle ore 14:00 alla vigilia dell'incontro Spagna U21 vs Italia U21, valevole per la 2ª giornata del Gruppo B della fase a gironi della fase finale della UEFA European Under-21 Championship Hungary-Slovenia 2021 in programma domani, sabato 27 marzo, alle ore 21:00 presso lo Stadion Ljudski vrt di Maribor (Slovenia):

«Penso che siamo un bel gruppo - dichiara il capitano degli Azzurrini -. Contro la Repubblica Ceca l'abbiamo dimostrato (Repubblica Ceca U21 vs Italia U21 1-1, 24 marzo 2021), siamo stati un po' sfortunati. Secondo me, avremmo potuto far meglio in certi momenti della partita. Sono consapevole che siamo un bel gruppo e che possiamo far bene».

Sull'importanza in chiave qualificazione alla fase a eliminazione diretta della partita contro la Spagna: «Ogni partita, a questo punto, è una finale. Domani non sarà importante, di più e, per questo, la prepareremo al meglio. Servirà essere attenti per tutti i novanta minuti, lavorare da squadra ed aiutarci».

Sul fatto se abbia o meno i novanta minuti sulle gambe in vista di domani: «Penso di sì perché mi sono sempre allenato bene. Mercoledì ho un avuto problemino che, per fortuna, sono già riuscito a risolvere. Sono tranquillo, mi alleno bene e poi vedremo».

Sul difensore, classe 2000, Hugo Guillamón Sanmartín del Valencia CF, suo compagno di squadra, e sulla Spagna in generale: «La Spagna ha sempre avuto giocatori forti oltre ad esprimere un bel calcio. Sarà sicuramente una partita tosta nella quale sarà bello affrontare il mio compagno di squadra. Speriamo di vincere noi».

Sul pareggio 1-1 contro la Repubblica Ceca nella giornata precedente: «Dispiace perché avremmo potuto segnare in più occasioni. Il calcio è così. Non abbiamo perso ma abbiamo preso 1 punto, il che non è male, quindi dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno. Domani cercheremo di fare il risultato».

Sulla fascia di capitano: «Sono onorato di essere il capitano di questa squadra. Questo è un gruppo unito e composta da calciatori eccezionali».

Sulle assenze per squalifica del difensore, classe '98, Riccardo Marchizza dello Spezia Calcio e del centrocampista, classe 2000, Sandro Tonali dell'AC Milan: «Dispiace perdere due calciatori così ma abbiamo giocatori altrettanto forti che sapranno sostituirli al meglio. Da quel punto di vista, non c'è da preoccuparsi».