Locatelli: «È l'esordio dei sogni. Semplice giocare al fianco di Jorginho»

Il centrocampista azzurro ha parlato al termine 2ª giornata del Gruppo 1 della Lega A della UEFA Nations League vinta 1-0 contro l'Olanda
07.09.2020 23:30 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Rai Sport
© Getty Images
© Getty Images

Manuel Locatelli, centrocampista classe '98 dell'US Sassuolo Calcio, ha rilasciato le seguenti dicharazioni ai microfoni di Rai Sport al termina della 2ª giornata del Gruppo 1 della Lega A della fase a gironi della UEFA Nations League 2020/2021, che ha visto l'Italia (Nazionale A) del Commissario Tecnico Roberto Mancini vincere per 1-0 contro l'Olanda (Olanda vs Italia 0-1, 7 settembre 2020) presso la Johan Cruijff Arena di Amsterdam (Olanda):

«È l'esordio dei sogni - dichiara il calciatore azzurro -. Penso sia il momento più bello della mia carriera perché è il sogno di ogni bambino giocare con la Nazionale. Dedico questo obiettivo raggiunto, questo sogno realizzato alla mia famiglia ed alla mia ragazza che mi sono stati vicini in ogni momento, veramente sempre, anche quando le cose andavano male. Ora c'è da cavalcare questo treno, c'è da spingere sempre di più per togliermi altre soddisfazioni».

Su quanto sia stato facile o difficile trovare i meccanismi con i compagni a centrocampo al fianco di Jorginho (Chelsea FC, ndr): «È stato semplice perché quando giochi con calciatori forti, proprio di talento è più facile. Poi, voglio spendere una parola per Leo (Bonucci, ndr) e Chiellini che mi hanno aiutato con le parole. Sono stati veramente bravi. È bello giocare con questo gruppo. Sono dei ragazzi eccezionali e spero di continuare a giocare con loro».

Sulla sua storia: «È bello rivedere il percorso fatto dove ho subito delle delusioni enormi anche per colpa mia, lo so e lo ammetto. Ora è una rinascita e mi voglio godere questo momento con la testa sulle spalle, senza dare più niente per scontato. Ho solo voglia di godermi questo momento con chi mi è stato sempre vicino».