Mancini: «Nations League? Vogliamo andare in finale»

Il CT della Nazionale A ha parlato alla vigilia delle semifinali della fase finale della UEFA Nations League 2021/2022 contro la Spagna
05.10.2021 16:30 di Alessandro Paoli Twitter:    vedi letture
Fonte: figc.it
Roberto Mancini
Roberto Mancini
© foto di Getty Images

Il Commissario Tecnico dell'Italia (Nazionale A), Roberto Mancini, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, come riporta il sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it), durante la conferenza stampa svoltasi quest'oggi, martedì 5 ottobre, alle ore 15:45 presso la sala stampa dello Stadio San Siro "Giuseppe Meazza" di Milano (MI) in vista delle semifinali della fase finale della UEFA Nations League 2021/2022 contro la Spagna in programma domani, mercoledì 6 ottobre, alle ore 20:45:

«Siamo a 37 risultati utili consecutivi - dichiara il CT azzurro - ma ci piacerebbe andare avanti così fino a dicembre 2022, anche se ha ragione Luis Enrique a dire che prima o poi perderemo. Intanto vogliamo vincere la partita di domani per andare in finale. Siamo un’ottima squadra, ma dobbiamo lavorare ancora molto per continuare a vincere».

«La Nations League è una competizione prestigiosa - prosegue Mancini -, certo non è semplice prepararla ora durante il campionato. Si affronteranno le quattro nazionali migliori d'Europa, per noi saranno due sfide importanti per migliorare».

Sulla Spagna: «La Spagna ci mise in difficoltà sul possesso, lo fanno da 20 anni e su questo sono più avanti di noi. Dobbiamo migliorare questa situazione di gioco, essere più veloci. Abbiamo davanti a noi 14 mesi importanti e dobbiamo giocare sempre meglio, offensivi e bilanciati».

Sulle diverse defezioni avute all'ultimo momento: «Abbiamo un po' di problemi, ci mancano i due centravanti dell'Europeo. Abbiamo Kean (Juventus FC, ndr) e Raspadori (US Sassuolo Calcio, ndr) e poi tanti giocatori offensivi. Vedremo quale sarà la soluzione migliore. Dimarco (FC Inter Milan, ndr) l’ho fatto debuttare in Serie A, lo conosco benissimo. L'ho convocato perché sono passati un po' di anni e mi faceva piacere vederlo».

Sui tanti giovani che si stanno mettendo in evidenza nella Serie A TIM 2021/2022: «I ragazzi giovani stanno facendo bene. Tonali (AC Milan, ndr) per dire, sta facendo un grande campionato, ce ne sono altri che stanno giocando e sono in Under 21. Già che giochino è sicuramente una cosa buona, la speranza è che continuino a giocare».