AMICHEVOLE - Italia U20 vs Serbia U20 0-1

Nell'amichevole internazionale odierna l'Italia Under 20 del CT Alberto Bollini perde 1-0 contro la Serbia Under 20 del selezionatore Aleksandar Rogić
06.09.2021 14:30 di Alessandro Paoli Twitter:    vedi letture
Italia U20 vs Serbia U20
Italia U20 vs Serbia U20
© foto di Getty Images

Nell'amichevole internazionale odierna l'Italia Under 20 del CT Alberto Bollini perde 1-0 contro la Serbia Under 20 del selezionatore Aleksandar Rogić.

Ha seguito l'evento per TuttoNazionali.com, in diretta da Castel di Sangro (AQ), il Direttore ALESSANDRO PAOLI

TABELLINO

Amichevole internazionale

Lunedì 6 Settembre 2021 - ore 15:00

Stadio "Teofilo Patini" di Castel di Sangro (AQ)

Italia U20 vs Serbia U20 0-1

ITALIA U20 (4-3-3) : Gelmi (46' Pizzignacco); Barbieri (90' Ghislandi), Serpe (90' Oristanio), Viti, Brogni (74' Ruggeri); Bove (46' Zuelli), Bianco (58' Leone), Tongya (58' Cortinovis [C]); Cangiano (C) (74' Maldini), Di Serio (58' Cudrig), Sekulov (46' Riccardi).
A disp.: Armini, Dalle Mura, Gyabuaa, Turati (GK).
All.: Bollini.


 

SERBIA U20 (4-2-3-1) : Mićović (67' Katić); Eraković (C), Milićević, Bačkulja (84' Krstić), Pavlović (84' Mitrović); Lukić, Đurasović (58' Rogan); Radulović (67' Jočić), Pantović (67' Novevski), Savić (46' Lučić); Stanojlović (84' Kos).
A disp.: Blagojević, Jočić, Samčović.
All.: Rogić.

 

Arbitro: Daniele Paterna (Italia).
Assistente 1: Giuseppe Di Giacinto (Italia).
Assistente 2: Domenico Fontemurato (Italia).
Quarto Ufficiale: Antonio Di Martino (Italia).

Marcatori: 66' Rogan (Serbia U20).

Ammoniti: 31' Milićević (Serbia U20).
Espulsi: nessuno.

Note: recupero 1'pt, 5'st. Calci d'angolo: 4-3. Temperatura: 26°C (Prevalentemente nuvoloso).

Spettatori: nd.

LIVE

PRIMO TEMPO

0' - Calcio d'inizio: batterà la Serbia.

2' - Calcio d'angolo dalla sinistra battuto corto, con il destro, da Lukić per il vicino Radulović che, di prima intenzione, crossa al centro, con il mancino, per i propri compagni. Il suggerimento del numero 11 serbo è respinto dalla retroguardia azzurro prima che il pallone arrivi sui piedi dell'accorrente Savić, il quale, di prima intenzione, calcia a rete dal limite dell'area di rigore avversaria in posizione centrale. Il destro di controbalzo del numero 7 serbo termina alto sopra la traversa centralmente.

3' - Bove, servito nei pressi del vertice sinistro dell'area piccola avversaria da Sekulov, controlla, prende la mira e, con il mancino, calcia a rete. La conclusione del numero 8 azzurro è murata dall'intervento difensivo, con il destro, di Pavlović.

5' - Barbieri, dai pressi dell'intersezione del lato corto destro dell'area di rigore avversaria con la linea di fondo, serve un preciso rasoterra all'indietro, con il destro, per il vicino Cangiano che, di prima intenzione, calcia a rete. Il destro a mezz'altezza del numero 7 azzurro è bloccato, in due tempi, da un attento Mićović posizionato a copertura del primo palo.

6' - Bove, posizionato spalle alla porta nei pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, serve un preciso rasoterra all'indietro, con il destro, per il vicino Bianco che, di prima intenzione, calcia a rete. Il destro a mezz'altezza del numero 6 azzurro è murata dal vicino Đurasović.

11' - Calcio d'angolo dalla sinistra battuto corto, con il destro, da Bianco per Brogni che, posizionato nei pressi del vertice sinistro dell'area di rigore avversaria, controlla, prende la mira e, con il mancino, crossa al centro. Il suggerimento del numero 3 azzurro è respinto, in qualche modo, dai difendenti serbi prima che il pallone arrivi sui piedi dell'accorrente Tongya, il quale, dal limite dell'area di rigore avversaria in posizione centrale, calcia a rete di prima intenzione. Il destro di controbalzo del numero 10 azzurro termina alto a lato alla destra.

16' - TRAVERSA SERBIA!!! Radulović, dopo aver intercettato un passaggio rasoterra di Viti lungo la fascia destra all'altezza della trequarti avversaria, prende la mira e, di destro, calcia a rete. Il pallonetto del numero 11 serbo lambisce la parte alta della traversa centralmente prima di uscire.

20' - Sekulov, servito nei pressi del vertice destro dell'area piccola avversaria dal passaggio rasoterra filtrante di Cangiano, prende la mira e, di destro, calcia a rete. La conclusione a mezz'altezza del numero 11 azzurro è respinta da un attento Mićović posizionato a copertura del primo palo.

24' - Bove, dai pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, prende la mira e, di destro, calcia a rete. La conclusione a mezz'altezza del numero 8 azzurro è deviata in calcio d'angolo dalla destra da un vicino difendente serbo.

27' - Tongya, dopo aver rubato palla a Milićević nei pressi dell'intersezione del lato corto sinistro dell'area di rigore con la linea di fondo, serve un preciso rasoterra all'indietro, con il mancino, per il vicino Di Serio che, dai pressi del vertice sinistro dell'area piccola serba, controlla, si accentra e, di destro, calcia a rete. La conclusione a mezz'altezza del numero 9 azzurro è deviata in calcio d'angolo dalla sinistra dall'intervento difensivo di Đurasović.

31' - Ammonito Milićević nella Serbia per un fallo ai danni di Bove lungo la fascia sinistra all'altezza della linea di centrocampo.

35' - Tongya, servito nei pressi del lato corto sinistro dell'area piccola avversaria dal passaggio rasoterra filtrante di Sekulov, effettua un cross basso al centro, con il mancino, per Bove che, inseritosi sul secondo palo, conclude a rete di prima intenzione. Il piatto destro al volo del numero 8 azzurro termina clamorosamente a lato alla destra.

36' - Cangiano, servito nei pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria dal retropassaggio rasoterra di Di Serio, controlla, prende la mira e, di destro, calcia a rete. La conclusione a giro del numero 7 azzurro termina alta a lato alla destra.

37'BačkuljaĐurasović, dopo essersi scontrati a centrocampo, rimangono a terra doloranti rendendo necessario l'ingresso sul terreno di gioco dei medici serbi, che li accompagnano a bordo campo.

39'Đurasović, dopo aver ricevuto le cure mediche del caso a bordo campo, rientra sul terreno di gioco con il permesso del direttore di gara.

40'Bačkulja, dopo essere stato adeguatamente curato a bordo campo, rientra in campo con il benestare dell'arbitro.

41' - Sekulov, servito nei pressi del vertice destro dell'area piccola avversaria dal passaggio rasoterra filtrante di Cangiano, prende la mira e, di destro, calcia a rete. La conclusione del numero 11 azzurro termina alta a lato alla destra.

42' - Cangiano, dal lato corto destro dell'area di rigore avversaria, crossa al centro, con il destro, per Tongya che, posizionato dal lato opposto, mette a terra, si accentra e, di destro, calcia a rete. La conclusione a giro del numero 10 azzurro termina alta a lato alla destra.

45' - L'arbitro, l'italiano Daniele Paterna, assegna un (1) minuto di recupero.

45'+1 - Termina il primo tempo. Italia e Serbia vanno a riposo all'intervallo sul risultato parziale di 0-0.

SECONDO TEMPO

46' - Cambi da ambo le parti. Nell'Italia: escono Gelmi, Bove e Sekulov, entrano Pizzignacco, Zuelli e Riccardi. Nella Serbia: esce Savić, entra Lučić.

46' - Inizia la ripresa: batterà l'Italia.

50' - Fase di studio tra le due squadre in questo inizio secondo tempo.

55' - Cangiano, dai pressi del vertice sinistro dell'area di rigore avversaria, crossa al centro, con il destro, per Riccardi che, inseritosi nei pressi dell'intersezione del lato corto destro dell'area piccola serba con la linea di fondo, calcia a rete di prima intenzione. Il destro al volo del numero 18 azzurro, eseguito in acrobazia, termina a lato alla destra.

56'Đurasović, dopo un contrasto con un avversario in area di rigore serba nei pressi del vertice sinistro, rimane a terra dolorante rendendo necessario l'ingresso sul terreno di gioco dei medici ospiti, che lo accompagnano a bordo campo.

57'Đurasović non ce la fa. Rogić richiama a sé Rogan.

58' - Cambi da ambo le parti. Nell'Italia: escono Bianco, Tongya e Di Serio, entrano Leone, Cortinovis e Cudrig. Nella Serbia: esce Đurasović per infortunio, entrano Rogan.

66' - GOOOOOOOOOOL SERBIA!!! Lučić, dai pressi del vertice sinistro dell'area piccola avversaria, serve un preciso rasoterra al centro, con il destro, per l'accorrente Rogan che, inseritosi dalla parte opposta, calcia a rete di prima intenzione. Il mancino a mezz'altezza a giro del numero 2 serbo trafigge Pizzignacco sulla sinistra a fil di palo portando in vantaggio la Serbia.

67' - Triplo cambio Serbia: escono Mićović, Radulović e Pantović, entrano KatićJočićNoveski.

71' - Noveski, dai 25m all'altezza dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, prende la mira e, di destro, calcia a rete. La conclusione a mezz'altezza del numero 21 serbo termina a lato alla destra.

74' - Doppio cambio Italia: escono Brogni e Cangiano, entrano Ruggeri e Maldini.

76' - Riccardi, dai pressi del vertice sinistro dell'area di rigore avversaria, si accentra, prende la mira e, di destro, calcia a rete. La conclusione a mezz'altezza a giro del numero 18 azzurro, dopo essere stata smorzata dal vicino Rogan, termina comodamente tra le braccia di un attento Katić posizionato centralmente.

78'Bačkulja si accascia a terra dolorante nei pressi dell'intersezione destra della lunetta con il limite dell'area di rigore serba rendendo necessario l'ingresso sul terreno di gioco dei medici ospiti, che lo scortano a bordo campo.

79'Bačkulja, dopo aver ricevuto le cure mediche del caso a bordo campo, rientra sul terreno di gioco con il permesso del direttore di gara.

82' - Ruggeri, dal lato corto sinistro dell'area di rigore avversaria, crossa al centro, con il mancino, per Riccardi che, inseritosi a limite dell'area piccola serba all'altezza del primo palo, viene anticipato dall'uscita con i pugni di un reattivissimo Katić.

83'Bačkulja si accascia nuovamente a terra dolorante, stavolta al centro dell'area di rigore serba. Rogić richiama a sé Krstić.

84' - Triplo cambio Serbia: escono Bačkulja, Pavlović e Stanojlović, entrano Krstić, Mitrović e Kos.

90' - Doppio cambio Italia: escono Barbieri e Serpe, entrano Ghislandi e Oristanio.

90' - L'arbitro, l'italiano Daniele Paterna, assegna cinque (5) minuti di recupero.

90'+3 - Calcio di punizione dalla fascia destra all'altezza del lato corto dell'area di rigore serba calciato, con il mancino, da Oristanio. La conclusione rasoterra a giro del numero 20 azzurro è bloccata a terra da un attento Katić posizionato centralmente.

90'+5 - Termina a Castel di Sangro (AQ). L'Italia perde 1-0 contro la Serbia nell'amichevole internazionale odierna.